Pensiero profondo: troppo contenuto, e sempre più fiacco. Morire di ipercontenutosi.


I Social e più in generale i media digitali si reggono sul paradigma del contenuto, specialmente adesso che tutti si sono buttati sulla barca dello storytelling.

Proprio per questo ci si butta tutti a creare storie, a sviluppare contenuti, a presidiare territori per prodotti o marche che non hanno nulla da dire. Scatta l’overload, scatta il chissenefrega effect.

Un botto di contenuto, sempre di più, sempre di più… ne parlo sul mio blog personale, magari interessa: http://robertoventurini.blogspot.it/2013/05/pensiero-profondo-troppo-contenuto-e.html

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...