Perché i numeri su Internet mi fanno molta paura


http://www.flickr.com/photos/ssoosay/

(Riposto anche qui questo mio filmato, trattandosi di un tema, quello dei numeri, che dovrebbe essere di elevato interesse, per i Planner…)

Normalmente sono molto restio a pubblicare video di me medesimo – questa volta comunque lo metto, dato che credo mi sia riuscito bene spiegare perché parlare di numeri sui Social Media mi terrorizza.

 

Per chi non vuole guardarsi questi 4 minuti: il mio pensiero è che i numeri sono utili, ma solo se sono un po’ sofisticati. O molto sofisticati.

 

I numeri superficiali non ci dicono in realtà niente, distolgono le aziende dal concentrarsi su obiettivi e relazioni, su sperimentare e fare marketing… ipnotizzate dalla gara ad avere più fan del concorrente.

 

Spero che possa essere uno spunto interessante e magari aiutare qualcuno a far vedere un po’ di luce al solito cliente che lavora per far crescere un grafico, non per fare dei risultati di business 😉

 

BTW date anche un’occhiata a quanto d’altro è stato detto nel convegno CPM vs Like, ci sono state tante cose interessanti. Ad esempio qui Mondadori ci parla di risultati sui Social : http://www.youtube.com/user/SettComm#p/u/9/mR19_fpNaCE e qui, si parla Secretary.it che è una bella cosa : http://www.youtube.com/user/SettComm#p/u/10/5_0yC0WzA7E

 

Quanti sono*davvero* gli Internet User in Italia?


Online, in Italia, 6 milioni di semi-analfabeti?

Fondamentale per le vostre presentazioni e strategie 😉

Scusate l’autopromozione ma secondo me può davvero servire.

Se è vero che gli user in Italia sono un 40% della popolazione, se iniziamo a fare dei distinguo demografici, di livello di cultura e di alfabetismo, le percentuali cambiano radicalmente.

E di conseguenza anche la lettura in termini strategici di Internet.

Su Apogeo, oggi:

Il peso della rete in Italia, tutta la (mezza) verità

Su Internet, c’è meno di un italiano su due? O ci sono invece almeno 6 milioni di semianalfabeti collegati? Gli utenti si contano, però si pesano anche. Qualche numero da usare nelle vostre presentazioni.

Il processo del Social Media in Azienda – infografica


Bella illustrazione per spiegare graficamente a clienti (o studenti) come funziona il processo per “fare” Social Media in Azienda.

Categoria Eye Candy, anche, ma utile e ben fatta.

(Fonte: http://www.b2bento.com/infographic-quickstart-guide-to-social-media-for-business/ qui trovate anche la versione di grandi dimensioni e alta risoluzione…

ma io l’ho visto su http://marketingpersonale.blogspot.com/)

Il processo del Social Media in Azienda – infografica


Bella illustrazione per spiegare graficamente a clienti (o studenti) come funziona il processo per “fare” Social Media in Azienda.

Categoria Eye Candy, anche, ma utile e ben fatta.

(Fonte: http://www.b2bento.com/infographic-quickstart-guide-to-social-media-for-business/ qui trovate anche la versione di grandi dimensioni e alta risoluzione…

ma io l’ho visto su http://marketingpersonale.blogspot.com/)

 

Audiweb: Quasi 24 milioni di navigatori…


Ecco il consueto aggiornamento dei dati Audiweb, tanto per avere il famoso numero degli utenti italiani di Internet.

Gli utenti con o alla rete a Luglio sono 23,8 milioni. Nella press release viene data grande enfasi al fatto che in un anno sono cresciuti del 10%. Resta il fatto che a Maggio 2010 erano sempre 23,8 milioni. Ad aprile erano 23,6.

Dato più interessante è invece quanti sono quelli che effettivamente usano Internet (non quelli che potrebbero usarlo) – e quindi il numero di utenti attivi nel giorno medio. A Luglio sono stati 10,8 milioni. Erano 11,7 a Giugno e Maggio.

Si è navigato in media 1 ora e 28 minuti al giorno, con una leggera contrazione rispetto ai mesi precedenti. Si sono viste in media 166 pagine per persona (non è cambiato quasi nulla).
Altre informazioni significative:

“Il 43,6% della popolazione italiana con più di 2 anni accede a internet almeno una volta al mese. Più in dettaglio, risultano 6 milioni gli uomini e 4,8 milioni le donne online nel giorno medio, con una maggiore concentrazione nell’area geografica del Nord-Ovest in cui si registra un dato medio quotidiano di 3,3 milioni di utenti attivi (il 22,4% della popolazione di riferimento).

Nel mese di luglio si conferma una maggiore concentrazione dell’uso di Internet nei giorni lavorativi (lunedì – venerdì), in particolare il lunedì che registra una media giornaliera di11,685 milioni di utenti attivi e 180 pagine viste per 1 ora e 34 minuti per persona. L’accesso a internet cala nel fine settimana (sabato – domenica), con circa 9 milioni di utenti attivi nel giorno medio per 1 ora e 22 minuti di tempo speso e 149 pagine viste per persona.
Nelle fasce orarie pomeridiane e serali si registra un incremento di audience, con un dato pressoché stabile a partire dalle ore 12:00 (5,5 milioni di utenti attivi nella fascia oraria 12:00-15:00) fino alle ore 21 (5,4 milioni di utenti attivi nella fascia oraria 18:00 – 21:00). “

Per confronti storici potete cercare su questo blog o su digital planner manifesto i miei post sui dati dei mesi precedenti, cercando “nielsen” o “audiweb”).

Quanti sono gli Italiani su Internet?


Ho pensato che magari poteva far comodo a qualcuno un grafico che riassuma l’andamento macroscopico delle audience su Internet in Italia. Fonte Audiweb.
Enjoy.
Se vi servono più dati (poco più approfonditi) potete trovarli sul sito di Audiweb.
PS: lo so, il grafico fa schifo, come non hanno mancato di farmi notare una serie di persone (non su questo blog, però). Mancano le unità di misura (già perché ci sono persone che pontificano sui grafici ma evidentemente hanno difficoltà a ricordarsi se in Italia ci sono decine, centinaia o milioni di utenti…).
Questa è una roba quick & dirty, se qualcuno voleva un’infografica – sorry folks – c’ho da lavorare. Dare una mano alla comunità è cosa a cui tengo però viene dopo…